Adriano Fazio

  • violoncello barocco

... un interprete degno di nota, viaggiatore del tempo e della storia come ogni valido interprete della musica antica dovrebbe essere.
— Angelo Formenti

Biografia

Adriano Fazio si è affermato come giovane talento nel panorama internazionale della musica antica, vincendo a Napoli nel 2013 il "Premio Nazionale delle Arti" (sezione Musica Antica/Solisti), promosso dal M.I.U.R., e a Parigi il "Prix musical de l'Ambassadeur de Suisse en France et de la Fondation Royaumont".

Il suo brillante percorso artistico ha inizio appena quindicenne, quando è chiamato ad esibirsi a Chicago in tournée con il pianista John Smith per la Fondazione "Belcanto" e per la North Western University. Diciassettenne e non ancora diplomato, è stato ammesso alla Hochschule di Berna dove ha studiato con Antonio Meneses del quale ha poi seguito come allievo effettivo i corsi di perfezionamento all'Accademia Chigiana di Siena. Contemporaneamente agli studi in Svizzera si è diplomato in Italia con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di Musica "Vincenzo Bellini" di Palermo sotto la guida di Carmelo Nicotra.

Nel proprio personale percorso di ricerca delle potenzialità espressive dello strumento, Adriano Fazio ha concentrato la propria attenzione sulle sonorità e le architetture della musica barocca. Dedicatosi allo studio del violoncello barocco, ha conseguito la laurea di secondo livello con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale sotto la guida di Andrea Fossà. L'incontro con due delle più grandi personalità del panorama musicale internazionale, il violoncellista Christophe Coin e il direttore d'orchestra Antonio Florio, gli ha consentito di approfondire e perfezionare la prassi interpretativa dell'epoca barocca.

Svolge un'intensa attività concertistica che lo ha portato ad esibirsi per Associazioni, Enti e Fondazioni in Francia, USA, Svizzera e Italia, tra cui l'Associazione Dino Ciani di Milano, l'Accademia Chigiana di Siena, la Cité de la Musique di Parigi, l'Associazione per la musica antica Antonio Il Verso, il Conservatorio "Vincenzo Bellini" di Palermo, la Fondazione Royaumont, Arezzo Summer Festival, la Fondazione Teatro Massimo di Palermo, I Turchini di Antonio Florio, il Club Unesco di Benevento, l'Orchestra Barocca Siciliana, lo Scarlatti Lab del Conservatorio "S. Pietro a Majella" di Napoli, l'ISMEZ di Roma, l'AME di Catania, il Centre Culturel de Rencontre d'Ambronay.

Nel 2014 ha pubblicato per l'etichetta STRADIVARIUS il suo primo disco dedicato alle musiche per violoncello barocco solo di J.S. Bach, G.M. Dall'Abaco, F. Supriano, G.B. Vitali, D. Gabrielli.

È l'ideatore e direttore artistico del Festival di musica barocca "Barrueco" di Termini Imerese.

Di recente è stato nominato docente di tre master class internazionali ad Arezzo, Napoli e Pistoia.

Suona un violoncello anonimo, di presumibile provenienza ceca, degli inizi dell'Ottocento.

Proposte

Thinking Bach
Musiche di J.S. Bach, F. Supriano, D. Gabrielli, G.M. Dall'Abaco, G. Vitali

Adriano Fazio, violoncello barocco solo


Tutto Vivaldi
le sonate per violoncello e basso continuo di Antonio Vivaldi
Musiche di Antonio Vivaldi

Adriano Fazio, violoncello barocco
Andrea Fossà, violoncello barocco
Ignazio Maria Schifani, clavicembalo


Tra Roma e Napoli
Musiche di S. Lanzetti, P.G. Boni, F. Alborea

Adriano Fazio, violoncello barocco
Rossella Policardo, clavicembalo


 

Barock & Beauty
I concerti per violoncello e orchestra di Vivaldi, Porpora, Leo, Fiorenza, Boccherini

Adriano Fazio, violoncello barocco

Dischi

 

 Thinking Bach

Thinking Bach

musiche di:
J.S. Bach, G.M. Dall’Abaco, F. Supriano, G.B. Vitali, D. Gabrielli

STRADIVARIUS (2014)

Stampa

Ciò facendo, egli impartisce una lezione di musicologia pratica che non può certo essere esaustiva nel breve arco di 47 minuti sicché, si auspica una prosecuzione del suo viaggio nel tempo e nella geografia mediante nuove registrazioni di più ampio formato. Al giovane siciliano nulla manca per avvincere al primo ascolto: né destrezza tecnica, né senso architettonico della forma, né pensosa astrazione di fraseggi.
— Carlo Vitali, Classic Voice, aprile 2015 (DISCO DEL MESE)

Adriano Fazio è un interprete degno di nota, viaggiatore del tempo e della storia come ogni valido interprete della musica antica dovrebbe essere. Ottimo disco.
— Angelo Formenti, Radio Classica/cdclassico.com

Il sontuoso Preludio, anziché nell’usata veste di ouverture, in questo viaggio ordito con perizia e cartesiano rigore dal violoncello di Adriano Fazio, è suggestiva coda, commiato e insieme ennesimo rilancio di una spirale infinitamente aperta alle combinazioni del possibile.
— Elide Bergamaschi, Il Cittadino

Thinking Bach è una superba prova discografica per gli amanti del genere e non solo.
— La Feltrinelli

Media

In questo sito web facciamo uso dei cookies per consentirti di utilizzarlo più comodamente.

Usando questo sito web concordi con la nostra modalità di uso dei cookies.

Approvo