Continua ...

Fin dai primi anni della sua carriera, Gilles Apap è sfuggito ai vincoli dell’industria musicale internazionale, riuscendo a tracciare una sua strada al di là delle convenzioni e le aspettative connesse a una carriera commerciale.
Nel 1985, dopo l’affermazione alla prestigiosa "International Menuhin Competition", Gilles si è guadagnato la stima e l’affetto di Yehudi Menuhin con il quale è rimasto in amicizia fino alla sua scomparsa. Proprio quando Menuhin morì, stavano lavorando assieme a un film sul III Concerto per violino di Mozart, ispirato alla cadenza di Gilles per il 3° movimento, nel frattempo divenuta leggendaria. Il film fu poi completato postumo per ARTE e continua a essere regolarmente trasmesso dalle principali TV europee. ARTE ha poi prodotto altri tre documentari su Gilles, due dei quali diretti dal famoso regista Bruno Monsaingeon.
Gilles Apap ha suonato come solista con le più grandi orchestre del mondo, tra cui Philadelphia Orchestra, Boston Philharmonic Orchestra, San Francisco Symphony, Gewandhausorchester Leipzig, Berliner Symphoniker, Dresdner Philharmonie, Orchestre d'Ile-de-France, Orchestre de chambre de Genève, Berner Symphonieorchester, Hungarian Symphony Orchestra, Russian National Orchestra, Israel Philharmonic Orchestra, Istanbul Symphony, Vancouver Symphony Orchestra, Winnipeg Symphony Orchestra, Tokyo Mozart Players.

Gli impegni internazionali di Gilles Apap comprendono concerti in Europa, Scandinavia, Balcani, Stati Uniti, Canada, Sud America, Nuova Zelanda, Brasile, India, Cina, Giappone, Russia, Turchia, Israele e Australia.
È apparso in molti festival internazionali tra cui Lille Mozart Festival, Festival d’Ile-de-France, MITO Settembre Musica, Deutsche Mozartfestival, Rheingau Music Festival, Dresdner Musikfestspiele, Ludwigsburger Schloßfestspiele, Tokio Festival.

Nel 2002 Gilles Apap ha fondato The Colors of Invention di cui fanno parte, oltre Gilles al violino, Myriam Lafargue alla fisarmonica, Philippe Noharet al contrabbasso e Ludovit Kovac al cimbalom. Con questo straordinario gruppo di musicisti, Gilles elettrizza da anni le platee di tutto il mondo proponendo eccezionali arrangiamenti delle Stagioni di Vivaldi e di altri popolari classici, intrecciati a musiche tradizionali provenienti da tutti i continenti.

Dopo aver registrato tre CD per Sony Classical, Gilles Apap ha fondato nel 1999 la propria etichetta Apaziz Productions con la quale ha pubblicato diversi album dedicati al repertorio classico (violino solo, con pianoforte e con orchestra) e tre CD con The Colors of Invention, l'ultimo dei quali (intitolato “sans orchestre”) è stato presentato in un memorabile concerto nella prestigiosa Kammermusiksaal della Philharmonie di Berlino.

Gilles ha collaborato anche con acclamati artisti internazionali della scena non classica, come il violinista irlandese Kevin Burke, il violinista indiano classico Dr. L. Subramanian, il violinista gitano Roby Lakatos, il violinista jazz Didier Lockwood, la ballerina di flamenco Belen Maya, sempre continuando a stendere un ponte tra la musica classica e la musica popolare.