Continua ...

Collaborando con la «Fondazione Isabella Scelsi» ha proposto con successo al pubblico italiano ed europeo originali programmi di musica per pianoforte solo, vocale e da camera di Giacinto Scelsi, dando un fondamentale e riconosciuto impulso alla riscoperta e valorizzazione delle composizioni del primo periodo creativo scelsiano.
Sensibilissimo interprete di autori come Chopin, Liszt, Grieg e Debussy (tutti presenti nel raffinato EP “En rêve - Live in Rome”, un album breve rigorosamente dal vivo che contiene parte di un recital tenuto con grande successo a Roma nel 2013), Alessandro Stella propone con eguale finezza e qualità di tocco autori di oggi come Kancheli, Pärt, Vasks ai quali ha dedicato la sua più recente pubblicazione discografica: “Midwinter Spring”. Le sue registrazioni, pubblicate da KHA Records e CONTINUO Records, comprendono inoltre: “Ravel²”, con Giorgia Tomassi, dedicato alla musica per due pianoforti di Maurice Ravel; “Notturno”, dedicato alla musica per pianoforte e vocale di Edvard Grieg; “Dedica”, con il flautista Mauro Conti, contenente le prime registrazioni mondiali di due nuove composizioni per flauto e pianoforte, dedicate ai due interpreti, di Sergio Calligaris e Daniel Matrone; “The Chain Rules”, dedicato alla musica per pianoforte del compositore italiano Matteo Sommacal; «En rêve - Live in Rome», comprendente musiche di Chopin, Liszt, Grieg e Debussy e «Midwinter Spring», dedicato alla musica per pianoforte di Giya Kancheli, Arvo Pärt e Pēteris Vasks.

A quella solistica, affianca un'intensa attività cameristica, collaborando abitualmente con Giorgia Tomassi e Carlo Maria Griguoli in trio pianistico (The Pianos Trio) e con, fra gli altri, Mauro Conti e Giovanni Gnocchi.

Alessandro Stella ha studiato con Raffaella d'Esposito al «Conservatorio di Santa Cecilia» in Roma, continuando poi i suoi studi con Franco Scala e Marco Di Bari e seguendo seminari e master class con Bruno Canino, Maria João Pires, Maurizio Pollini, Jean-Yves Thibaudet, Alexis Weissenberg, Christian Zacharias.